Innanzitutto ciao a tutti coloro che leggeranno questa breve testimonianza. Per prima cosa mi presento: sono un figlio di Dio, più comunemente definito cristiano, mi chiamo Alessandro e per mestiere sono pescatore, sono un pescatore ma come copertura faccio l’ingegnere. Naturalmente sono nell’industria ittica di Dio e perciò sono nel Suo libro paga. Insomma provo a pescare uomini lanciando come esca semplicemente la mia vita ed usando come rete la sensazionale ed entusiasmante notizia dell’amore e della grazia di Dio. Un amore ed una grazia che ho sempre conosciuto ma che sono entrati nelle profondità del mio cuore solamente di recente cambiando inesorabilmente ogni parte di me.
Faccio parte della chiesa Grazia e Verità nella città di Potenza dalla fine del 2010, e Dio si è servito principalmente di questo ministero per farmi comprendere davvero cosa intende dire quando, in svariati modi, mi sussurra: ti amo. Un amore che ho iniziato a conoscere sempre di più e che probabilmente non riuscirò mai a comprendere fino in fondo ma che già ora posso definire pazzo e sconsiderato, un amore senza ma e senza se, un amore “no limits”, un amore per cui nessun aggettivo può bastare, un amore che è solo l’Amore di Dio.
La vera rivelazione di questo Amore senza limiti ha cambiato per sempre la mia prospettiva e la mia posizione davanti a Dio, ora so che niente e nessuno può allontanarmi da Lui, ne difficoltà, ne persone, ne delusioni, ne catastrofi naturali, ne ricchezza o povertà, ne malattia o dolore, ne successo o insuccesso, neanche i miei peccati e i miei errori possono allontanarmi da Lui e dal Suo pazzo Amore, perciò rimango semplicemente e costantemente nelle Sue braccia qualsiasi cosa accada perchè mi fido di Lui che si prende cura di me.
Naturalmente questo Amore non si può spiegare, ci ho provato con queste poche righe ma so che le parole non possono rendere appieno la realtà che sto descrivendo e vivendo, l’unica cosa da fare è provarlo, vi sfido a provarlo, a mettere alla prova Dio e il Suo Amore. Potrei dirvi che non ne resterete delusi e non ve ne pentirete ma sarebbe scontato e banale oltrechè clamorosamente “di parte” quindi non lo farò, e da persona razionale quale sono so che la più grande dimostrazione è quella che si prova sulla propria pelle, perciò prova a conoscerLo davvero e come si suol dire “soddisfatto o rimborsato” anche se con Dio sarebbe meglio dire “soddisfatto E rimborsato”.
Vi lasciò con l’augurio di conoscerLo per chi realmente Lui è e di vivere quella vita affascinante e appagante che è possibile solo con Lui.
Ciao a tutti.